In ogni sistema che si rispetti, un punto fondamentale è sempre la periferica di archiviazione di massa, da cui dipendono molto le prestazioni della macchina. Per questo, le aziende sfornano di frequente nuove periferiche migliori, più grandi e più veloci.

Al CES 2013 in corso in questi giorni a Las Vegas, sono arrivate diverse proposte da alcune aziende nel settore degli SSD.

SSD enterprise da Mushkin

Mushkin, azienda statunitense, ha presentato 3 nuove serie di SSD specificatamente pensati per il settore enterprise: si chiamano Chronos, ProSpec e Scorpion.

Chronos

Il prodotto più rilevante è sicuramente il Chronos Deluxe, un SSD da 2,5 pollici e con una capacità di 960 GB, ottenuto grazie all’unione in RAID 0 di due SSD da 480 GB.

Mushkin - Chronos Deluxe

Mushkin – Chronos Deluxe

Questo SSD ha due controller SF-2281 ed interfaccia SATA III (6 Gbps). Sarà in vendita già a partire da questo mese negli Stati Uniti ed arriverà anche in Italia.

Gli altri modelli della serie Chronos prevedono soluzioni da 1,8 pollici con capacità di 40, 60, 90, 120, 180, 240 e 480 GB; ovviamente tutti con interfaccia SATA III.

ProSpec

Per quanto riguarda la serie ProSpec, troviamo soluzioni che vanno dai 100 ai 400 GB. L’interfaccia è sempre SATA III, mentre il controller è il SandForce SF-2582 e la memoria integrata è eMLC.

Mushkin - Serie ProSpec

Mushkin – Serie ProSpec

Scorpion

Infine per quanto riguarda la serie Scorpion, troviamo SSD con interfaccia PCI-Express 2.0 x4 e controller SandForce SF-2281.

Prestazioni degli SSD

Le prestazioni dichiarate da Mushkin sono di 80.000 IOPS in lettura e 42.000 IOPS in scrittura, mentre la velocità di trasferimento sequenziale è di 560 MB/s.

SSD esterni da Buffalo

Buffalo ha deciso di puntare su archiviazione esterna su SSD, campo finora lasciato prevalentemente agli hard-disk magnetici.

Infatti ha proposto due soluzioni esterne, l’una dotata di 1 SSD, l’altra con ben 2 SSD all’interno.

Le unità sono particolarmente belle dal punto di vista stilistico ed inoltre offrono soluzioni tecnologiche ottimali per garantire prestazioni di primo livello.

Infatti i due prodotti dispongono di collegamenti Thunderbolt e USB 3.0, necessari per non limitare la velocità degli SSD e garantire un’adeguata banda passante.

Per quanto riguarda il modello con 2 SSD, è possibile sfruttare anche un collegamento in RAID 0 per raddoppiare le prestazioni dei dischi ed ottenere un accesso ancora più rapido.

Inoltre le unità sono già predisposte per poter essere collegate anche in parallelo tra di loro, per chi dovesse necessitare di un grande spazio di archiviazione.

Queste soluzioni pensate da Buffalo potrebbero trovare particolare impiego in quei casi in cui si necessita di ulteriore spazio di archiviazione esterno, ma si vuole comunque mantenere una velocità e prestazioni altissime come quelle garantite da un collegamento interno diretto.

Info e prezzi

Sia per le proposte di Mushkin, sia per quelle di Buffalo, non sono ancora disponibili dettagli circa i prezzi; probabilmente, almeno all’uscita, non ci si potrà aspettare prezzi accessibili, essendo i prodotti davvero di prima categoria e destinate a fasce enterprise o professionisti.

Per quanto riguarda le date di uscita, dovrebbero tutti essere disponibili già a partire dai prossimi mesi.

Collegamenti utili