In quel di Mountain View non deve essere andata giù la decisione di Apple di operare una separazione così drastica dall’ecosistema Google e, per rispondere a tono, è aumentato l’impegno della divisione iOS di BigG che, dopo aver supplito prontamente alla rimozione delle app dedicate a YouTube e a Maps, ora ne sta rilasciando anche altre per sostituire alcuni dei servizi nativi forniti da Apple sui propri dispositivi.

Tra l’altro, è proprio di questi giorni l’avvio di una speciale campagna pubblicitaria a questo riguardo, nella quale vengono mostrate alcune delle app prodotte da Google per iOS e vengono invitati gli utenti a scoprirne di più.

Ulteriori dettagli

YouTube Capture è un’app che permette di registrare video, applicare piccole operazioni di editing e quindi condividere i propri filmati con un semplice clic su YouTube, Facebook, Google+ e Twitter.

L’app si integra automaticamente con le funzioni di iOS ed infatti è possibile anche editare e caricare video registrati con altre app; oltretutto l’integrazione con i social network è fatta in automatico, senza richiedere password o altro, dato che vengono sfruttati gli account aggiunti all’interno delle impostazioni di iOS.

Per quanto riguarda le operazioni di editing, quelle integrate sono minimali ma comunque utili: è possibile applicare la correzione dei colori, la stabilizzazione, la modifica/aggiunta di una traccia audio e qualche altra piccola funzione.

Le funzioni sono di facile configurazione e vi sarà chiesto ogni informazione utile circa la condivisione dei video e le operazioni di editing alla prima apertura dell’app.

Info e download

L’app è già disponibile sull’App Store di Apple ed è presente anche in italiano. Ovviamente è gratuita e potete scaricarla cliccando sul seguente link: