La Apple ha stupito ancora una volta, e in questa occasione non ce lo aspettavamo proprio.

A soli sei mesi di distanza dal lancio del nuovo iPad, la casa di Cupertino ha presentato un aggiornamento non previsto del tablet più ambito al mondo, un restyling che presenta alcune delle tecnologie che sono state introdotte solo qualche settimana fa con il lancio dell’ultimo nato tra i melafonini.

La quarta generazione dell’iPad si presenta con un processore A6X rinnovato, e soprattutto efficiente, figlio del processore dell’iPhone 5, display Retina, nuova tecnologia 4G LTE, in grado di supportare un maggior numero di Paesi, e nuovo connettore Lightening.

La vera rivoluzione riguarda il lancio dell’iPad Mini, in versione solo wi-fi e con connettività LTE, che andrà a fare concorrenza ai tablet con sistema operativo open source. Il design del nuovo iPad Mini è completamente differente dal modello tradizionale. Oltre ad avere un display più piccolo, è molto più sottile, solo 7,2 mm, e pesa meno della metà, solo 310 grammi, cioè il 23% più sottile e il 53% più leggero dell’iPad 3.

Il display da 7,9” avrà una risoluzione di 1.024×768 pixel, cioè la stessa dell’iPad e dell’iPad 2, il che lo rende compatibile con tutte le applicazioni ottimizzate presenti nell’App Store. Questo, rispetto ai tablet concorrenti, lo rende ideale per la navigazione sul web, infatti considerato il 35% in più di superficie disponibile offre il 67% in più di area di visualizzazione.

Il nuovo tablet tascabile della Apple, usando le parole della presentazione, è sottile come una matita, leggero come un block-notes, dotato di chip A5 dual core, videocamera FaceTime HD, fotocamera iSight da 5 megapixel con stabilizzatore e sensore retroilluminato, nonché wireless ultraveloce, il tutto con un’autonomia dichiarata di ben 10 ore.

Parlando di prezzi i nuovi iPad se la giocano anche sul piano del prezzo più basso a cui siano stati mai acquistati online con l’offerta dell’iPad 3, che rischia fortemente il primato tra qualche giorno, con il lancio dell’offerta relativa all’iPad Mini.

Infatti rimarranno invariati i prezzi dell’iPad tradizionale, mentre quelli dell’iPad Mini, in vendita in Italia dal 2 novembre, saranno: 329 € (16 GB), 429 € (32 GB) e 529 € (64 GB) per la versione solo wi-fi, e partiranno da 459 € per la versione con connettività LTE.

Il debutto del nuovo iPad Mini non poteva più essere rimandato. Il mercato dei tablet di nuova generazione e gli utenti esigevano che Apple si uniformasse alle maggiori case produttrici. Ed Apple l’ha fatto immettendo sul mercato un tablet facilmente trasportabile e dal design in alluminio moderno e affascinante, leggero e solido allo stesso tempo.

Sembra proprio che questa volta la casa della mela non voglia lasciare agli avversari, come ad esempio l’e-book di Amazon, nessuna possibilità di vittoria.