Firefox 16, la nuova versione del browser della Mozilla, è ora disponibile per Windows, Linux ed OS X; insieme alla nuova versione mobile per dispositivi Android.

Le novità aggiunte da questa nuova versione sono diverse, tra cui anche alcune specifiche per la versione mobile ed in particolare vi è la nuova funzione garbage collection incrementale che permette una migliore gestione della memoria da parte dei JavaScript.

Garbage collection incrementale

Questa nuova funzione, che era in fase di sviluppo ormai da oltre un anno, consiste praticamente nel collezionare la memoria che i JavaScript non stanno più utilizzando. Lo spazio reclamato verrà poi utilizzato per i nuovi objects JavaScript. La differenza con le precedenti versioni di Firefox riguarda il fatto che il lavoro viene diviso in piccole parti per rendere il tutto gestibile in modo migliore ed evitare quindi che la garbage collection metta quindi in ginocchio il browser.

Il meccanismo era già stato chiarito in un vecchio articolo del blog ufficiale della Mozilla:

Piuttosto che eseguire una garbage collection di 500 millisecondi, un sistema di raccolta incrementale potrebbe dividere il lavoro in 50 pezzetti, ognuno dei quali prende 10 millisecondi per completarsi e nel frattempo Firefox è in grado di rispondere ai click del mouse e permettere la visualizzazione di pagine Web.

Le altre novità

Oltre alla risoluzione di diversi bug, troviamo inoltre molte altre novità tra cui:

  • il supporto al codec audio Opus, lo stesso adottato da Skype;
  • il supporto iniziale alle web app per i 3 sistemi operativi;
  • la nuova funzione di accessibilità VoiceOver che risulta ora attiva di default nella versione per OS X, anche se Mozilla puntualizza che è ancora una caratteristica migliorabile;
  • il nuovo menu Share, che permette di inviare le schede a dispositivi desktop e mobile mediante Firefox Sync.

Non mancano inoltre nuove funzionalità per gli sviluppatori, infatti è stata realizzata un’unica Developer Comand Line, ossia un nuovo strumento che consente di controllare facilmente, in modo intuitivo e mediante anche l’utilizzo di comandi e parametri i vari strumenti di Firefox per gli sviluppatori.

Troviamo anche la stabilizzazione di diverse caratteristiche tra cui le animazioni CSS3, transizioni, trasformazioni, valori dell’immagine e IndexedDB, e l’integrazione di due API (batteria API e vibrazioni API) che Mozilla ha contribuito a creare.

Le novità di Firefox 16 per Android

Oltre al garbage collection incrementale, per la versione dedicata ai dispositivi Android troviamo anche una nuova modalità Reader che consente di visualizzare, leggere e condividere gli articoli in modo più semplice da smartphone e tablet. Per attivarla basterà semplicemente cliccare sull’icona Reader presente nell’Awesome Bar, e sarà così possibile leggere i contenuti online rimuovendo le pubblicità e ottenendo anche immagini riformattate e caratteri ingranditi.

Per quanto riguarda infine la sicurezza è doveroso segnalare che ora il browser non aprirà più URL malevoli pensati per cancellare il contenuto del vostro dispositivo.

Collegamenti utili