RIM ha stretto un accordo di licenza con Microsoft per l’utilizzo del file system ExFAT. Tale file system è un miglioramento al normale Fat che introduce la compatibilità per file di grandi dimensioni e, inoltre, migliora la velocità di trasferimento ed aggiunge piccole funzioni alla gestione dei dati.

In tal modo, sulle memorie interne ed esterne dei prossimi BlackBerry 10 si potrà usufruire dei benefici apportati da tale file system senza alcuna restrizione.

Ulteriori dettagli

L’accordo, di cui non sono stati condivisi i dettagli economici, è stato annunciato con una nota dalla stessa Microsoft; grazie a questo RIM entra a far parte dell’Intellectual Property (IP) Licensing program.

Microsoft ExFAT – Logo

ExFAT, come abbiamo sopra anticipato, permette di gestire file di grandi dimensioni e consente di creare cartelle con oltre 1000 file all’interno senza problemi. Inoltre rende possibile il supporto a schede di memoria (ad esempio micro SD) con capacità elevate, quali ad esempio 32 e 64 GB. Infatti, proprio per questo, l’ExFAT è molto usato in particolare in fotocamere, videocamere e, ultimamente, anche nei moderni smartphone, sempre più esigenti sotto questo aspetto.

Sicuramente questo accordo costituisce una carta in più per BlackBerry 10, il sistema operativo che fra qualche mese sarà disponibile ed al quale sono affidate quasi totalmente le sorti di RIM.

Collegamenti utili