Come era stato annunciato tempo fa dall’azienda, HP ha deciso di rilasciare il sistema operativo webOS in versione open source.

WebOS è il sistema operativo sviluppato da Palm e diventato di proprietà di HP a seguito dell’acquisizione di Palm da parte dell’azienda. In seguito è stato usato su alcuni dispositivi portatili e mobile di HP.

Ulteriori dettagli

Circa un anno fa HP aveva annunciato di voler dismettere tutti i prodotti di Palm e di voler uscire dal mercato dei tablet PC. L’unico prodotto che sembra essere ancora rimasto è proprio webOS, che tuttavia non sarà più sviluppato da HP, nonostante le buone promesse in seguito all’acquisizione.

Pertanto HP ha deciso di rendere il sistema operativo open source, in modo tale che la community possa continuare a lavorarci per migliorarlo ulteriormente e, magari, adattarlo a diversi utilizzi.

Inoltre HP ha rivelato di voler partecipare attivamente al progetto di Open webOS (questo è il nome che contraddistinguerà la versione open source di webOS) rendendo disponibile anche ENYO, l’application framework specifico per webOS.

Il sistema operativo, che per ora non è stato ancora rilasciato completamente, sarà disponibile in due versioni, una specifica per ambiente desktop ed un’altra di tipo embedded.

La pubblicazione completa del codice sorgente dovrebbe essere ultimata nel corso di questo mese o del prossimo, come confermato da HP.

Collegamenti utili