Microsoft ha da pochi giorni rilasciato ufficialmente il suo nuovo sistema operativo destinato ai server per piccole o grandi aziende: Windows Server 2012.

Il successore di Windows Server 2008 R2 risulta migliorati su diversi aspetti, infatti dall’evento di presentazione risulta alquanto evidente  il grande lavoro fatto dagli sviluppatori. Di seguito cercheremo di illustrare alcuni delle tante novità introdotte.

Nuova GUI

Una delle principali novità riguarda l’interfaccia di gestione. Infatti in questa nuova versione è possibile utilizzare degli strumenti presentati con il nuovo stile di Windows 8 oppure tramite una interfaccia ibrida chiamata Minimal Server Interface che presenta soltanto i componenti principali della GUI. Inoltre è stata aggiunta la possibilità di passare dalla modalità a riga di comando alla modalità classica con l’intera GUI senza dover reinstallare il sistema operativo.

Nuova gestione delle infrastrutture complesse

Anche per quanto riguarda la gestione di singole macchine o di infrastrutture complesse vi sono interessanti novità. Il nuovo Server Manager è stato infatti rinnovato graficamente ed ottimizzo per dare la possibilità di eseguire un maggior numero di operazioni. Inoltre permette anche di gestire da una console altri server remoti.

Nuova gestione delle virtual machine e cloud

Sono state introdotte nuove funzionalità in relazione alla Hyper-V, ossia la tecnologia di virtualizzazione necessaria per la gestione e l’operatività di scenari di virtualizzazione e private cloud. Ad esempio, grazie alla funzione Live Storage Migration, è possibile spostare i dischi virtuali di una virtual machine su un altro dispositivo di storage a caldo, ossia senza interrompere il servizio.

Info e download

In ogni caso queste sono solo alcune delle novità del nuovo Windows Server 2012, potete trovare ulteriori dettagli ed il download della versione di prova al seguente link.