Stando alle ultime indiscrezioni che girano per la rete, sembrerebbe che la Nintendo sarà costretta a posticipare l’uscita di Wii U nel mercato europeo da novembre a dicembre, sperando che non vi siano imprevisti che possano ritardare ulteriormente l’uscita. Non sono tuttavia arrivate ancora conferme da Nintendo riguardo tale notizia.

Vi sono addirittura voci di corridoio, provenienti da un publisher a stretto contatto con Nintendo, che affermano un posticipo dell’uscita nel mercato europeo a gennaio 2013, un’ipotesi però negata dall’azienda nipponica.

Il motivo del ritardo

La causa di questo presunto posticipo sembra essere imputata al complesso processo produttivo del Wii U GamePad, la grande innovazione di questa console.

Wii U – GamePad

Per chi non lo sapesse consiste in un controller-tablet dotato di schermo touch da 6.2 pollici, fotocamera frontale, sensori di movimento, sistema si alimentazione integrato e anche Wi-Fi ed NFC. Un vero e proprio concentrato di tecnologia che amplierà le funzionalità della console, oltre ad offrire un’esperienza di gioco del tutto innovativa.

Date di uscita nel resto del mondo

Per quanto riguarda invece gli Stati Uniti il debutto del Nintendo Wii U dovrebbe essere il 29 novembre, mentre per l’Australia dovrebbe avvenire 2 settimane dopo, ossia il 6 dicembre, quasi 6 anni dopo il debutto del suo predecessore avvenuto il 7 dicembre 2006. In ogni caso entrambe le date cadono di giovedì, il giorno della settimana solitamente apprezzato dall’industria videoludica per il debutto di videogiochi e console.

Wii U entro Natale

Una cosa è sicura, Nintendo sta cercando di fare il possibile affinché il suo debutto avvenga prima di Natale, in modo tale da non perdersi lo shopping pre-natalizio che porterebbe di sicuro ricavi elevati, dato che il prezzo di vendita sarà ragionevole e che sarà sicuramente presente in cima alle liste dei desideri di moltissimi ragazzi.

Gli analisti in ogni caso hanno stimato che saranno vendute circa 4 milioni di unità entro la fine dell’anno fiscale, ossia entro marzo 2013. Un numero elevato ma decisamente inferiore a quelle avute col Nintendo Wii, che difficilmente sarà possibile raggiungere.

Collegamenti utili