Oltre all’annuncio di Remember Me da parte di Capcom, durante il GamesCom che si è da poco concluso, è stato mostrato anche uno dei giochi più attesi di quest’anno: Dishonored.

Per chi non lo conoscesse, Dishonored è un gioco in stile steampunk in cui si impersona Corvo, un assassino sovrannaturale mosso dalla vendetta. Il protagonista era la guardia del corpo fidata dell’imperatrice, ma dopo esser stato accusato ingiustamente per il suo omicidio diventa uno spietato killer mascherato.

La città in cui è ambientato il gioco è flagellata dalla peste e controllata da un governo militare oppressivo e armato di strane tecnologie, ed è in questo clima che forze oscure hanno donato a Corvo abilità sovraumane.

In ogni caso la grandiosità di questo gioco è data dalla grande personalizzazione dell’avventura che cambierà in base al proprio stile di gioco. Gli sviluppatori hanno infatti affermato che è possibile finire l’avventura senza commettere alcun omicidio, a parte alcune morti “accidentali”.

Missione presentata al GamesCom

Per far capire lo stile di gioco di Dishonored è stata mostrata una missione al GamesCom in cui il protagonista è in una festa in maschera e può quindi girare indisturbato tra i vari salini e giardini della villa. Le maschere dei partecipanti risultano decisamente inquietanti e davvero singolari, come ad esempio quella con una bambola di porcellana con occhi nero e sorriso malvagio.

Dishonored – 1

L’obiettivo della missione è quello di uccidere Lady Boyle, l’amata di uno dei vostri principali antagonisti nel gioco, ma la difficoltà risulterà individuare quale delle tre sorelle Lady Boyle presente al party ed aventi la stessa maschera ma di colore diverso è quella da uccidere, dato che non sarete a conoscenza del suo nome di battesimo.

Dishonored – 2

Per individuare la vostra vittima dovrete raccogliere informazioni girando per le camere e tra gli ospiti, oppure sbirciando dagli spioncini delle porte senza ovviamente farvi scoprire dalle guardie.

Quando riuscirete a capire quale delle 3 è la Lady Boyle da uccidere, scoprirete che è protetta da due guardie del corpo in grado di bloccare i vostri poteri sovrannaturali. A questo punto si capisce in cosa consiste la personalizzazione dell’avventura, infatti potrete risolvere la situazione in diversi modi:

  • potrete flirtare con la donna in modo da appartarvi lontano dalle guardie ed poterla così uccidere tranquillamente,
  • potrete parlarle e scegliere le giuste risposte in modo tale da non mandare all’aria la missione,
  • potrete stordirla e portarla nei seminterrati, dove un “fan” interessato alla donna finirà il lavoro,
  • potrete addirittura decidere di fare una strage ed uccidere tutte le sorelle, anche se risulterà alquanto pericoloso dato il gran numero di guardie presenti.

Potrete scegliere anche in che modo parteciperete al parti:

  • potrete usare un invito perso da un ospite,
  • potrete entrare risalendo dalle tubature prendendo possesso di un pesce,
  • potrete entrare dai condotti fognari.

Inoltre, nel caso in cui vogliate rigiocare la missione più volte sappiate che verranno cambiati il nome dell’obiettivo ed i colori delle maschere.

Requisiti di sistema

Durante il GamesCom sono stati svelati anche i requisiti minimi e consigliati per poter giocare al meglio a questo fantastico titolo su PC.

Requisiti minimi

  • Processore: dual-core da 3 GHz
  • RAM: 4 GB
  • Scheda video: compatibile con DirectX 9 e 512 MB di memoria

Requisiti consilgiati

  • Processore: quad-core da 2.4 GHz o superiore
  • RAM: 4 GB
  • Scheda video: compatibile con DirectX 9 e 768 MB di memoria (Nvidia GeForece GTX 460 o ATI Radeon HD 5850)

Il gioco richiede in ogni caso 9 GB di spazio libero sull’hard disk e come sistema operativo Windows Vista o 7.

Data di uscita

Per poter provare questo attesissimo gioco bisognerà attendere il 12 ottobre 2012, data in cui verrà lanciato Dishonored per PC, PS3 ed Xbox 360.

Collegamenti utili