In questi ultimi giorni sono pervenuti maggiori dettagli ed una periodo più preciso per i processori Intel Ivy Bridge-E a 22 nanometri, che arriveranno infatti nel terzo trimestre del 2013 prendendo così il posto delle attuali CPU di fascia alta Sandy Bridge-E.

Fortunatamente questa nuova tecnologia sarà compatibile con le schede madri con socket LGA 2011, basate sul chipset X79 Express, in tal modo sarà possibile ridurre i costi per un eventuale aggiornamento dato che non sarà necessario cambiare anche la scheda madre essendo lo stesso socket dell’attuale tecnologia. Una buona notizia considerando i prezzi di questi futuri costosi processori che avranno probabilmente un prezzo molto simile alla generazione attuale (basti considerare che si parte dai 315 euro del Core i7 3820, per poi passare ai 599 euro del Core i7 3930K fino ad arrivare a circa 1000 euro per il Core i7 3960X).

Ivy Bridge-E – Roadmap

Per quanto riguarda le specifiche tecniche non si sa ancora nulla, né tanto meno si sa se verrà mantenuto il chipset X58 Express o verrà introdotto un nuovo chipset. L’unica cosa sicura è che questi nuovi processori disporranno di almeno 6 core, se non addirittura 8 che probabilmente richiederanno particolari sistemi di raffreddamento.

Haswell

Per quanto riguarda invece l’architettura di fascia media Haswell, che debutterà nel secondo trimestre del 2013, richiederanno un socket diverso dall’attuale LGA 1155, ossia l’LGA 1150, che costringerà quindi a sostituire anche la scheda madre nel caso in cui si deciderà di effettuare l’aggiornamento a questa nuova tecnologia.

Collegamenti utili