Dopo la conferma ufficiale dei primi dettagli, arrivano interessanti novità dall’EA Canada riguardo il suo prossimo gioco calcistico FIFA 13. I nuovi dettagli su questo attesissimo gioco riguardano principalmente 4 aspetti: dei nuovi cambiamenti introdotti nella carriera da Manager, la nuova modalità Skill Challange, il nuovo sistema di controllo per PC tramite tastiera e mouse e nuove interazioni con il Kinect per la versione per Xbox 360.

Una nuova carriera da Manager

La novità principale che sarà presente nella carriera da Manger riguarda la possibilità da parte di una delle nazionali di offrire un contratto all’allenatore interpretato dal giocatore. In tal caso verranno introdotti dei nuovi strumenti che permetteranno di monitorare l’andamento di determinati calciatori per poter costruire la propria rosa e convocare quindi liberamente i giocatori che più interessano e creare quindi la propria squadra da zero.

Inoltre in tale modalità saranno introdotti degli algoritmi potenziati che saranno in gradi di proporre dei nuovi contratti in base a logiche più complesse e realistiche.

Altra novità della carriera da Manager riguarda i trasferimenti, il cui funzionamento, stando a quanto sostenuto da EA Canada, è stato completamente rielaborato. Il nuovo sistema infatti terrà conto anche di aspetti come l’età, il morale, la forma del calciatore, le rivalità tra club e la quantità di tempo che manca prima della fine del contratto, ed in base a ciò il manager di ogni atleta proporrà un determinato prezzo. Per cui le trattative risulteranno decisamente più complesse e risulterà ancor più difficile riuscire a comprare calciatori con un rapporto solido con la squadra di appartenenza.

Inoltre nella modalità Be A Pro, dove si assume il ruolo di un calciatore professionista, se si sceglie come squadra iniziale una di quelle più forti è alquanto probabile che si venga ceduti in prestito ad una squadra minore per poter migliorare e maturare prima di poter rientrare nella propria squadra e, una volta raggiunte determinate prestazioni, sarà anche possibile essere convocati in nazionale.

Skill Challenge

Altra novità interessante riguarda la nuova modalità Skill Challange. Consiste in dei tutorial rivolti ai giocatori più esperti, dove verranno proposte varie tipologie di sfide con difficoltà crescente riguardanti il tiro, il passaggio, il cross, il pallonetto, il rigore, la punizione o il dribbling. Esempi di sfide possono essere il colpire dei bersagli posti a determinate distanze o indirizzare il pallone all’interno di cerchi più o meno grandi, in base alla difficoltà raggiunta.

Nuovo sistema di controllo per PC

Anche per FIFA 13, come è accaduto anche col suo predecessore, la versione per PC avrà le stesse caratteristiche delle versioni per console, anzi vi saranno delle funzionalità aggiuntive. Sarà infatti presente un nuovo tipo di supporto per il mouse e la tastiera che permetteranno di organizzare completamente le tattiche offensive e difensive.

Ad esempio sarà possibile far marcare uno degli attaccanti nemici da uno dei difensori più vicini semplicemente premendo un modificatore ed il tasto sinistro del mouse su tale attaccante; oppure sarà possibile disegnare, in fase di attacco, la traiettoria della corsa degli attaccanti tramite la funzione click and drag. Ovviamente queste funzionalità saranno utilizzabili soltanto nei match offline, per mantenere l’equilibrio di gioco nelle sfide online.

Altre novità che riguardano la versione per PC di FIFA 13 sono la presenza di configurazioni specifiche per il multi-monitor, l’ottimizzazione per poter essere giocato anche in computer con prestazioni poco elevate, una nuova interfaccia utente più PC-friendly e pensata anche per essere utilizzata al meglio nelle configurazioni multi-monitor, ed infine la presenza della modalità finestra anche nella versione completa, a differenza di FIFA 12 che disponeva di tale funzionalità solo nella versione demo.

FIFA 13 e Kinect

Per quanto riguarda la versione di FIFA 13 per Xbox 360, per chi dispone del Kinect, sarà possibile interagire e protestare vocalmente con l’arbitro e, se si esagera, quest’ultimo potrebbe diventare più severo con la propria squadra e più indulgente con quella avversaria. Tramite l’interazione vocale sarà anche possibile effettuare sostituzioni oppure cambiare la tattica di gioco senza dover andare in pausa.

Inoltre tale funzionalità potrà essere utilizzata anche nella modalità Be A Pro per chiedere ad un compagno di squadra di passare il pallone oppure per incentivarlo a tirare.

Collegamenti utili