Circa 4 mesi fa Yahoo aveva accusato Facebook di aver utilizzato alcuni suoi brevetti senza alcuna autorizzazione, poche settimane dopo Facebook rispose con una controdenuncia a Yahoo per violazioni di copyright, si avvio così una vera e propria guerra dei brevetti.

Tale guerra sembrerebbe però essersi finalmente conclusa, infatti i due colossi del social mondiale sono riusciti finalmente a trovare un accordo che li ha portati addirittura a stipulare una partnership per quanto riguarda pubblicità e collaboreranno per integrare funzioni sociali sui siti di Yahoo. Stando al comunicato stampa divulgato da entrambe le parti:

Tramite questa l’intesa, che include un accordo di cross-license sui brevetti, le parti lavoreranno insieme per portare a consumatori e inserzionisti esperienze multimediali promosse e distribuite attraverso Yahoo! e Facebook.

L’intervista

L’amministratore delegato ad interim di Yahoo Ross Levinsohn e il direttore operativo di Facebook Sheryl Sandberg in occasione di tale avvenimento sono stati intervistati telefonicamente da All Things Digital ed hanno infatti affermato che non avevano alcuna intenzione di portare avanti un’inutile lotta senza esclusioni di colpi sui brevetti, in particolar modo Levinsohn, non appena ottenuta la sua attuale carica a partire dal mese di maggio, aveva infatti subito cercato di trovare un accordo per risolvere questo scontro che era stato avviato dal suo predecessore Scott Thompson.

Le dichiarazioni di Levinsohn

Yahoo

Siamo davvero felici di sviluppare una partnership più profonda con Facebook e sono grato a Sheryl e al suo team per aver lavorato duramente insieme a noi per siglare questo accordo. Combinare i contenuti premium e la portata di Yahoo nei media digitali con Facebook offre agli inserzionisti una possibilità senza pari.

È importante per noi come azienda abbracciare pienamente l’esperienza sociale e mettere a posto il rapporto con Facebook. Era in cima alla mia lista quando mi è stato chiesto di assumere questo ruolo. È un bene per i consumatori che Yahoo e Facebook lavorino insieme.

Le dichiarazioni di Sheryl

Facebook

Sono contenta che siamo riusciti a risolvere questo problema in modo positivo e siamo ansiosi di collaborare a stretto contatto con Ross e la dirigenza di Yahoo. La dirigenza di Yahoo è guidata da una rinnovata attenzione per l’innovazione e la realizzazione di ottimi prodotti per gli utenti. Insieme, siamo in grado di fornire coinvolgenti esperienze sociali creando valore per il marketing.

Dal nostro punto di vista, abbiamo bisogno di cooperazione nella Silicon Valley, preferiamo passare il tempo a siglare partnership che sulle battaglie legali.

L’accordo sui brevetti

L’accordo comprende la licenza di oltre la metà del portafoglio di brevetti digitali di Yahoo e un’intesa con la quale Yahoo si impegna a non citare in giudizio Facebook sulle proprietà intellettuali rimanenti, che il social network potrà in ogni caso usare acquisendone la licenza o comprandole.

Le due parti hanno inoltre giurato che in futuro non ci saranno più cause sui brevetti. Si può dire quindi che questa guerra si sia proprio conclusa con un lieto fine davvero inaspettato, considerando la brutta piega che stava inizialmente prendendo questa lotta tra colossi.

Collegamenti utili