La nuova versione di Office, che uscirà l’anno prossimo, avrà una funzionalità interessantissima, ossia permetterà di modificare i file in formato PDF.

Sembra una notizia davvero interessante e che potrebbe portare la suite di Microsoft ad un livello ancora migliore e garantirle un grande balzo in avanti rispetto ai concorrenti.

Come funzionerà?

Finora con Office era già possibile salvare in formato PDF, ma in seguito quei file non erano più modificabili. Quindi se si aveva in programma di effettuare modifiche, si era costretti a mantenere una versione del file in formato modificabile e salvarlo ogni volta che veniva fatta una modifica in PDF; in pratica, bisognava avere 2 file uguali, uno in PDF ed uno in DOC/DOCX.

Office 2013 – Lettura di un file PDF

Con la nuova suite, invece, sarà possibile aprire direttamente i file PDF in modalità modifica, editare tutto ciò che vogliamo e quindi risalvare il file, come se fosse un normale documento nei classici formati di Word.

Il tutto senza dover utilizzare alcun altro software, ma solamente l’editor Word che utilizziamo già abitualmente.

Cosa cambierà grazie a questa funzione?

Il cambiamento principale è inevitabilmente legato al fatto che non saranno più necessari prodotti proprietari di Adobe per modificare ed operare sui file PDF.

Inoltre, la suite Office di Microsoft sarebbe l’unica suite per ufficio a permettere la modifica dei file PDF, ponendosi ad un livello decisamente superiore a quello di tutti i suoi rivali, che attualmente offrono le stesse caratteristiche della suite.

Microsoft fa molto bene a puntare su Office, dato che dopotutto è stata proprio questa suite a portare recentemente molti più soldi addirittura di Windows nelle casse dell’azienda; quindi confermare ancora di più la sua posizione dominante non può che giovare all’azienda di Redmond.

Collegamenti utili