Grazie al primo Kindle Fire, Amazon ha conquistato un grande successo ed è riuscita a portare il suo tablet in cima alla lista delle vendite in brevissimo tempo.

Ora da un po’ di tempo si parla dell’arrivo della nuova versione del tablet, il Kindle Fire 2. Stando ad alcune indiscrezioni, il Kindle Fire 2 potrebbe arrivare decisamente presto, addirittura entro la fine del prossimo mese.

Ulteriori dettagli

L’indiscrezione proviene da Cnet che spiega come il tablet potrebbe uscire prima rispetto alla prima versione (il primo Kindle Fire fu rilasciato nel mese di settembre); in pratica, il motivo principale risiederebbe in un’operazione di marketing per non perdere potenziali clienti ed utenti, complici le prossime uscite di agguerriti concorrenti.

Infatti, come vi avevamo già detto in un nostro precedente articolo, presto Google dovrebbe rilasciare il suo Nexus tablet, che promette caratteristiche tecniche di tutto rispetto ad un prezzo molto basso, simile a quello del rivale di Amazon. Inoltre a breve dovrebbe essere rilasciata anche l’iPad Mini di Apple, che pure potrebbe piazzarsi in concorrenza.

Ecco perché per Amazon è importante arrivare il prima possibile con il suo prodotto.

Amazon Kindle Fire

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche del Kindle Fire 2, possiamo sicuramente citare la risoluzione dello schermo e la sua dimensione: dovrebbe essere ancora una volta un 7 pollici, ma con risoluzione aumentata a 1280×800 pixel. La memoria interna dovrebbe essere di 8 GB non espandibili.

Si vocifera anche sull’inclusione della fotocamera e dei tasti fisici per il volume.

Non si sanno ancora particolari precisi in relazione al processore, alla RAM, al supporto bluetooth.

Quando in Italia ed a che prezzo?

Probabile che il prezzo resti invariato rispetto alla precedente versione, così da attirare maggiormente l’utenza. In pratica, un tablet migliore allo stesso prezzo.

Per quanto riguarda il suo arrivo in Europa ed in Italia, Amazon sta lavorando anche sotto quest’aspetto e potremmo ricevere aggiornamenti fra pochissimo tempo, come vi abbiamo spiegato circa 2 settimane fa in questo articolo.

Collegamenti utili