Un fenomeno molto comune che causa il rallentamento del computer è la frammentazione dei dischi rigidi. Avrete sicuramente sentito parlare di “deframmentazione”, quest’operazione viene effettuata da particolari utility, solitamente presenti nel proprio sistema operativo, che consentono l’ottimizzazione dell’accesso ai file e di conseguenza della velocità del computer.

Cos’è la deframmentazione?

Per avere un’idea dell’importanza della deframmentazione, immaginate di voler leggere un libro le cui pagine, al posto di essere tutte nella stessa parte, sono sparse per tutta la casa: alcune in una stanza, altre su un altro piano della casa, ecc. Per leggervi il libro dovreste andare avanti e indietro per la casa per raggiungere le varie pagine del libro; allo stesso modo, se avete il vostro disco rigido frammentato, la testina deve spostarsi continuamente su diverse zone del disco rigido per leggere ogni singolo file. Per questo è consigliabile di tanto in tanto effettuare la deframmentazione dei dischi rigidi.

Un ottimo programma per effettuare tale operazione è MyDefrag che, oltre ad eseguire la deframmentazione, ottimizza la disposizione dei file facendo in modo che i file più utilizzati siano spostati nei settori prossimi all’inizio del disco. In questo modo vi saranno un aumento ulteriore della velocità e reattività del sistema, uno spostamento minore della testina e quindi assicura anche una maggiore durata del disco rigido.

Come si usa

L’utilizzo è molto semplice. Una volta scaricato ed installato, vi basterà avviarlo e selezionare uno degli script da scegliere in base alle proprie esigenze:

MyDefrag

  • Consolidamento spazio libero: sposta i file e le cartelle all’inizio di ogni disco, non effettua nessuna ottimizzazione ma si limita a fare spazio per poter manovrare grandi file in dischi molto pieni deframmentando tutti i file frammentati e riempiendo gli spazi intermedi.
  • Data Disk Daily: esegue una rapida deframmentazione e ottimizzazione di tutti i dischi dati (ossia escluso il disco di sistema C: ) selezionati. Questo script è stato progettato per essere utilizzato tutti i giorni, infatti muove soltanto un numero minimo di dati, non deframmenta file estremamente grandi e non riempie tutti gli spazi intermedi.
  • Data Disk Monthly: esegue una deframmentazione completa ed una ottimizzazione di tutti i dischi dati selezionati. Questo script è stato progettato per essere utilizzato occasionalmente, ad esempio una volta al mese, infatti impiega davvero molto tempo per essere eseguito.
  • Data Disk Weekly: esegue una deframmentazione e ottimizzazione di tutti i dischi dati selezionati. Risulta un compromesso tra i due precedenti script ed è quindi progettati per essere utilizzato una volta a settimana.
  • Solo Analisi: analizza i dischi selezionati e produce un rapporto nel file “MyDefrag.log”. Effettua inoltre una pausa tra un’analisi ed un’altra per dare la possibilità di consultare i risultati.
  • Solo Deframmentazione: effettua la deframmentazione di tutti i file e le cartelle dei dischi selezionati senza eseguire alcuna ottimizzazione.
  • System Disk Daily, System Disk Monthly, System Disk Weekly: eseguono le stesse operazioni degli script Data Disk Daily,Data Disk Monthly e Data Disk Weekly però per i dischi di sistema.
  • Unità di memoria Flash: deframmenta e consolida lo spazio libero delle unità selezionati. Questo script è stato progettato appositamente per i dischi Flash e SSD.

Una volta scelto lo script non vi resta che scegliere uno o più dischi su cui volete eseguirlo e quindi cliccare su Esegui.

MyDefrag dispone anche di una funzionalità che permette di avviare la deframmentazione quando viene eseguito il suo screensaver, ossia quando il sistema risulta inattivo. Vi basterà semplicemente attivare lo screensaver di My Defrag durante l’installazione oppure tramite l’apposito pannello.

Info, prezzo e download

Un programma essenziale per tenere il vostro computer continuamente in condizioni ottimali, completamente gratuito e disponibile per Windows XPWindows VistaWindows Server 2003 e 2008, Windows 7 anche nella versione a 64 bit.