Microsoft con la sua nuova versione di Windows, che sarà destinata anche al mondo dei tablet, ha deciso di realizzare due modelli di tablet che saranno commercializzati con il nome di Surface, estendendo così la produzione di hardware anche al di fuori del mondo dei videogiochi.

Probabilmente il marchio Surface vi sembrerà familiare, infatti fino a pochi giorni fa era stato utilizzato per indicare il tavolo-touch della Microsoft utilizzato in molte trasmissioni televisive. Quest’ultimo è stato ribattezzato PixelSense per poter dare a Microsoft la possibilità di utilizzare tale marchio per questa nuova gamma di tablet.

Sembrerebbe quindi che Microsoft abbia deciso di intraprendere una strada simile a quella della Apple, producendo un dispositivo con hardware e sistema operativo propri, ma allo stesso tempo di rendere disponibile il proprio sistema operativo anche ad altri produttori, come ha fatto Google con il sistema operativo Android ed i suoi prodotti Nexus.

Chassis in VaporMg

Entrambi i modelli di tablet presentati dispongono di uno chassis esterno realizzato tramite una tecnica chiamata VaporMg (pronunciato Vapor-Mag), ossia i pannelli al magnesio sono stati rifiniti mediante un processo di depositazione chimica da vapore  a vuoto, che ha reso tali pannelli sottili e leggeri ma allo stesso tempo anche rigidi e resistenti.

Kickstand, Touch Cover e Type Cover

Grazie alla presenza di un case sottile, Microsoft ha potuto anche inserire un supporto a comparsa sul retro di tali tablet, il cosiddetto kickstand, che consente di poggiare tale dispositivo su un piano inclinandolo di 22 gradi. Inoltre, per far in modo che anche la fotocamera rimanga dritta, anche la fotocamera posteriore può essere inclinata di 22 gradi.

Microsoft ha inoltre realizzato due tipologie di Cover, disponibili in diverse colorazioni (ciano, arancione, magenta, grigio) e agganciabili tramite un meccanismo magnetico, che funzionano anche come tastiera e touchpad multitouch:

Surface – Aggancio magnetico

  1. Touch Cover è spessa solo 3 mm e si basa su una tecnologia sensibile alla pressione e presenta quindi dei tasti virtuali;
  2. Type Cover risulta più spessa (5.5 mm) ma presenta una tastiera tattile, dedicata quindi a coloro che preferiscono una soluzione tradizionale.

Surface – Touch Cover e Type Cover

Caratteristiche tecniche

Attualmente sono disponibili solo alcune specifiche tecniche di questi 2 tablet, distinti in base alla versione del sistema operativo.

Surface con Windows RT

Il tablet con Windows RT integrerà un system on chip Nvidia Tegra 3, sarà disponibile nella versione a 32 o 64 GB e dispone delle seguenti caratteristiche:

  • Peso: 676 grammi
  • Spessore: 9.3 mm
  • Dispaly: ClearType HD da 10,6″ (16:9, 1366 x 768 pixel)
  • Batteria: 31.5 Wh
  • Collegamenti: antenna 2×2 MIMO, microSD, USB 2.0, Micro HD Video

Con questo modello saranno comprese anche le App di Office 15 oltre a Touch Cover e Type Cover.

Surface con Windows 8 Pro

Per quanto riguarda, invece, il tablet con Windows 8 Pro integrerà una CPU Intel Core i5 di terza generazione (architettura Ivy Bridge a 22 nm), sarà disponibile nella versione a 64 o 128 GB e dispone delle seguenti caratteristiche:

  • Peso: 903 grammi
  • Spessore: 13.5 mm
  • Dispaly: ClearType Full HD da 10,6″ (16:9, 1920×1080 pixel)
  • Batteria: 42 Wh (simile a quella del nuovo iPad che è di 42.5 Wh)
  • Collegamenti: antenna 2×2 MIMO, microSDXC, USB 3.0, Mini DisplayPort Video

Con questo modello saranno compresi il Touch Cover e Type Cover, oltre al Pen with Palm Block, ossia una sorta di pennino.

Per quanto riguarda il connettore per il trasferimento di dati ed energia, stando a quanto affermato da The Verge, sarà adottato un connettore a cinque pin simile al MagSafe di Apple.

Prezzo e data di uscita

Il prezzo non è ancora stato dichiarato, saranno annunciati soltanto al loro debutto che avverrà in prossimità dell’uscita di Windows 8 per quanto riguarda Surface con Windows RT e 90 giorni più tardi per Surface con Windows 8 Pro. Anche se molto probabilmente arriveranno soltanto in seguito nei mercati Europei.

Sembrerebbe dunque che anche Microsoft voglia guadagnarsi la sua fetta di mercato nel mondo dei tablet, per riuscirci dovrà sicuramente proporre un prezzo abbastanza competitivo per poter rivaleggiare con la concorrenza.

Immagini

Collegamenti utili