Twitter è probabilmente diventato famoso anche grazie alla caratteristica principale dei suoi messaggi, ossia la lunghezza limitata a 140 caratteri, come un sms, e la limitatezza a solo testo, magari con l’aggiunta di collegamenti ad altre pagine, rigorosamente accorciate con un servizio di url shortening.

Grazie a tale brevità, Twitter è diventato il servizio più utilizzato per trasmettere e condividere brevi informazioni, tanto che è molto utilizzato anche da testate di stampa nazionali ed internazionali, nonché dalla stragrande maggioranza di personaggi pubblici e da milioni di utenti privati.

Quindi, cosa sono gli Expanded Tweet?

Come suggerisce per l’appunto il termine, sono dei tweet (i messaggi condivisi sul social si chiamano in questo modo, in italiano viene solitamente tradotto “cinguettii”) allargati, ossia che permettono al loro interno l’inserimento di altri contenuti oltre a quello testuale.

Infatti negli Expanded Tweet sarà possibile inserire non solo testo, ma anche audio e video oppure anteprime di siti web.

Come funziona?

Aggiungendo collegamenti al tweet, questi non saranno semplicemente link cliccabili, ma aprendo il tweet nella visuale espansa (ossia cliccandoci sopra, come quando si vedono le fotografie all’interno dei messaggi su Twitter) verranno mostrati in anteprima. In tal modo, la visuale classica resterà snella e leggera come quella attuale, ma aprendo i cinguettii troverete inclusi i contenuti condivisi.

Expanded Tweet - Anteprima video

Quindi potrete vedere direttamente da Twitter il video condiviso oppure l’anteprima del sito web senza doverlo aprire a parte.

La visuale funzionerà su tutti i dispositivi, inclusi gli smartphone con l’app del social network.

Expanded Tweet - Anteprima sito su smartphone

Chi può usare gli Expanded Tweet?

Questa è la nota dolente. Per ora tali messaggi sono stati abilitati solamente per una serie di partner scelti da Twitter, tra i quali troviamo alcuni dei più famosi giornali internazionali e qualche personaggio o show famoso.

Dovremo aspettare, quindi, per poterla utilizzare anche all’interno dei nostri profili. Quindi non ci resta che sperare che l’attesa non sia lunga.

Collegamenti utili