Da molto si parla del Kindle Fire, il tablet di Amazon che tanto successo ha fatto fin dal giorno del suo lancio. In brevissimo tempo è diventato il tablet Android più popolare e venduto, con numeri da capogiro.

La sua unica pecca è sempre stata quella di non essere ancora arrivato in Europa, tanto che i clienti europei hanno dovuto adottare diversi stratagemmi per venirne in possesso, magari comprandolo durante una vacanza negli Stati Uniti o facendoselo spedire da società specializzate in questo tipo di commercio.

L’ostacolo alla sua commercializzazione nel vecchio continente sta per essere risolto e quindi a breve possiamo realisticamente aspettarci che il Kindle Fire arrivi sugli scaffali dei nostri negozi.

L’Amazon Appstore in arrivo nel vecchio continente

La causa principale, se non l’unica, della mancata commercializzazione del tablet in Europa è sempre stata la non disponibilità dell’Amazon Appstore per i paesi europei.

Il motivo è da attribuirsi agli scarsi accordi che Amazon detiene con i maggiori detentori dei copyright per i contenuti multimediali, quali musica, libri e film. L’Amazon Appstore, come probabilmente sapete, è un negozio virtuale molto simile ad iTunes e, come tale, ha bisogno di contenuti multimediali per essere utilizzato e non può limitarsi solamente alle applicazioni, così come faceva, ad esempio, il vecchio Android Market di Google (anche Google si è aggiornata in questo verso, aggiungendo man mano nuovi contenuti al suo store, che ora si chiama Google Play).

Ora questo problema sembrerebbe in fase di risoluzione, con Amazon intenta a stipulare accordi con i vari detentori di copyright (non si sa ancora alcuna notizia ufficiale, ma si pensa che saranno stipulati accordi di distribuzione anche con diverse società italiane); non a caso è notizia di questi giorni che, come conferma la testata All Things Digital, Amazon starebbe per coinvolgere gli sviluppatori terzi ai fini di popolare lo store di nuove applicazioni in vista dell’imminente lancio internazionale.

Quando arriverà il Kindle Fire?

La data esatta non si conosce, ma dovrebbe mancare davvero poco e la commercializzazione potrebbe arrivare pochissimo tempo dopo il lancio dell’Amazon Appstore a livello internazionale.

I mercati europei che probabilmente accoglieranno il Kindle Fire saranno il Regno Unito, la Francia, la Germania, la Spagna, l’Italia e l’Austria.

Quale tablet sarà commercializzato e quanto costerà?

Il prezzo probabilmente sarà uguale a quello con cui viene venduto in America, dato che tale politica è stata seguita già con gli altri dispositivi di Amazon.

Per quanto riguarda il modello che sarà commercializzato, questo è un ulteriore punto di riflessione, dato che presto negli Stati Uniti arriverà il Kindle Fire 2. Si spera che in Europa venga commercializzata direttamente la nuova versione del tablet, evitando di ripetere quanto accaduto con il Kindle reader, che ha visto arrivare in Italia prima i vecchi modelli invece dei nuovi.

Amazon dovrà riflettere bene su questa scelta; se scegliesse di commercializzare il primo Kindle Fire, potrebbe non ottenere un riscontro positivo così vasto come avvenuto negli Stati Uniti. Non tanto perché il tablet non sia buono, quanto più per la crescente concorrenza di molti modelli di tablet con un prezzo analogo a quello di Amazon. Senza dimenticare che presto arriverà anche il Google Nexus tablet ad un prezzo molto competitivo che potrebbe seriamente mettere in discussione le vendite del Kindle Fire, sia in Europa, sia in America.

Collegamenti utili