Durante la conferenza Next Dimension, Google ha annunciato 2 interessanti novità per la versione di Google Maps per i dispositivi mobili Android: la possibilità di visualizzare le mappe tridimensionali e di consultarle anche in modalità offline.

Stando ai dati relativi al numero di utenti che hanno consultato le mappe online nel mese di marzo 2012, dei 90,4 milioni di utenti tra francesi, spagnoli, tedeschi ed inglesi ben 39,8 milioni hanno effettuato l’accesso tramite smartphone.

Utilizzo delle mappe online da smartphone e computer

Sembra infatti che sia stato proprio tale trend a spingere Google a dare la precedenza alle applicazioni mobili nello sviluppo di tali funzionalità.

Mappe in 3D

Già dal 2006 Google ha iniziato progetti per portare la terza dimensione nelle sue mappe, ed ora ha finalmente annunciato l’introduzione nelle proprie applicazioni mobili della visualizzazione in 3D delle mappe, dando inizialmente la priorità ad Android.

Google Maps per Android - Cartografia in 3D

Tramite la visualizzazione tridimensionale sarà quindi possibile orientarsi ed individuare meglio un determinato indirizzo. Per avere un’idea di cosa stiamo parlato, è possibile vedere il seguente video che mostra il risultato che sarà possibile ottenere sul proprio dispositivo mobile.

Come spiegato da Peter Birch, Product Manager del progetto, lo sviluppo di tale funzionalità, attualmente disponibile solo per un centinaio di città, ha richiesto molto tempo e risorse. Tramite una piccola flotta di aerei sono state scattate numerose immagini anche con inclinazioni di 45 gradi, che sono state poi utilizzate in un processo denominato Stereophotogamitry, che le analizza per ottene immagini 3D complete.

Google Maps offline

L’altra novità riguarda una delle funzionalità più richieste ed attese dagli utenti di Google Maps, ossia la possibilità di consultare le mappe offline. In pratica sarà possibile scaricare in locale le mappe che ci occorrono, relative anche a diversi paesi (per un massimo di 100 Stati), in modo tale da poterle consultare fino al massimo livello di dettagli anche quando non si ha a disposizione una connessione internet, come potrebbe accadere durante giorni di vacanze.

Inoltre, Google sta lavorando per rendere il servizio sempre più preciso, accurato ed aggiornato. Ha infatti annunciato anche sul blog ufficiale, che in futuro parte dei rilievi verranno condotti anche a piedi tramite Trekker, un apposito zaino che contiene tutte le apparecchiature necessarie per scattare immagini a 360 gradi.

Luc con Trekker

Collegamenti utili