La Samsung ha da pochi giorni presentato due nuovi dispositivi con i quali Google intende rilanciare il suo Chrome OS, più precisamente il progetto Chromebook: il Samsung Serie 5 Chromebook ed il Samsung Chromebox.

Le novità introdotte riguardano sia le componenti hardware che la presenza di nuove funzionalità nel sistema operativo della Google per rispondere alle diverse critiche degli utenti riguardo ad alcuni aspetti del Chrome OS.

Un nuovo Chrome OS

Un aspetto molto criticato del Chrome OS riguarda la sua estrema dipendenza dalla connessione internet, infatti la natura di tale sistema operativo è web-centrico, ossia tutte le operazioni vengono compiute online con l’accesso in cloud ai propri dati.

Inizialmente Google promise una soluzione che permettesse l’utilizzo del sistema anche offline mediante l’utilizzo di Google Gears, una soluzione che non ha mai convinto gli utenti. Successivamente è stata implementata una soluzione basata sull’HTML5 che però garantiva soltanto l’accesso in lettura dei documenti. Con questo nuovo aggiornamento Google promette la possibilità di poter effettuare l’editing offline, con la successiva sincronizzazione con i dati in cloud. Sarà quindi garantita una minima possibilità di utilizzo del sistema anche quando non si avrà a disposizione una connessione ad internet via Wi-Gi o 3G.

Le altre novità presenti nel nuovo Chrome OS sono la presenza di un file manager e la possibilità di gestire e utilizzare più applicazioni mediante l’utilizzo di finestre differenti, anche questo aspetto era stato molto criticato da parte degli utenti.

Samsung Serie 5 Chromebook

Le scheda tecniche del nuovo Chromebook presentato dalla Samsung risulta migliorata. Notiamo infatti un processore dual core Sandy Bridge Intel Celeron Processor 867 da 1.3 GHz, e un quantitativo di memoria RAM raddoppiato rispetto al modello precedente, ossia presenterà in dotazione 4 GB di memoria RAM. Rimarranno invece intatte le caratteristiche del display che continuerà ad essere da 12,1 pollici e con una risoluzione di 1280×800 pixel.

Samsung Chromebox

Per quanto riguarda il Chromebox, il nuovo progetto dedicato all’ambito domestico, troviamo tra le caratteristiche tecniche un processore Intel Celeron B840 da 1,9 GHz e 4 GB di memoria RAM, oltre alla presenza di 6 porte USB 2.0, la DisplayPort++ e la porta VGA. Tale dispositivo, stando a quanto dichiarato da Google, sarà in grado di supportare in modo ottimale display fino a 30 pollici.

Per quanto riguarda il prezzo e la data a partire dalla quale saranno commercializzati in Italia questi nuovi Chromebook e Chromebox non si sa ancora nulla, attualmente sono disponibili in America al prezzo rispettivamente di 449,99 $ e 329 $.

Collegamenti utili