Un’indiscrezione che sta da poco circolando vorrebbe Facebook interessata nell’acquisizione di Opera Software, azienda norvegese creatrice dell’omonimo browser.

Il rumor è stato riportato dal sito Pocket-Lint.com e, visti i recenti avvenimenti, potrebbe avere un certo grado di affidabilità.

Perché un browser?

La risposta è quasi scontata. Tutte le aziende di un certo livello hanno un proprio browser, basti pensare a Microsoft con Internet Explorer, Google con Chrome, Mozilla con Firefox, Apple con Safari e Yahoo con Axis.

Ed inoltre per Facebook avere un browser potrebbe significare ancora maggior traffico sul proprio social network, dato che potrebbero esservi inclusi nativamente i collegamenti ai propri servizi, nonché specifiche estensioni proprietarie per navigare e ricevere gli aggiornamenti sociali.

L’aspetto principale, in ogni caso, non risiederebbe nella versione desktop, quanto più in quella mobile. Dato che il settore mobile è in continua espansione, Facebook potrebbe indirizzare gli utenti al suo browser veicolando traffico ed informazioni attraverso i suoi servizi. Ed, in questo settore, Opera è al vertice, dato che la versione mobile del browser è ai primi posti nella classifica di maggior utilizzo per smartphone e tablet.

L’idea di Zuckerberg, se venisse confermata ed attuata, potrebbe riscuotere discreto successo e potrebbe rivelarsi vincente. Tra l’altro, grazie alla popolarità di cui gode Facebook, il browser potrebbe ritagliarsi le sue quote anche nel settore desktop, dove finora è sempre rimasto abbastanza indietro rispetto ai concorrenti, nonostante sia un browser qualitativamente impeccabile.

Resta da vedere se Opera accetterà il corteggiamento del social network, ma ovviamente, come si sa, ogni cosa ha un suo prezzo.

Collegamenti utili