Negli ultimi anni le dimensioni dei dischi fissi sono aumentate a vista d’occhio, raggiungendo l’ordine di qualche terabyte per gli odierni hard disk. Probabilmente anche voi avete nel vostro computer un disco di almeno un paio di TB.

In ogni caso, le dimensioni sono destinate ancora ad aumentare; e, stando alla recente relazione sul mercato dei dischi fissi che viene periodicamente redatta da iSuppli IHS, raggiungeranno i 60 TB fra pochi anni, si parla del 2015 o 2016.

Ulteriori dettagli

I risultati che saranno raggiunti sono in buona parte dovuti al lavoro di ricerca condotto dalle maggiori aziende produttrici di hard disk, una su tutte Seagate, che ha sviluppato la tecnologia HAMR (Heat-Assisted Magnetic Recording) che consente di registrare i dati su disco ad alta densità, aprendo di fatto la strada all’aumento di capienza dei dischi.

Grazie a questa tecnologia, che sarà ulteriormente sviluppata anche dalle altre aziende concorrenti, arriveremo ad avere da qui a 4 anni dischi circa 20 volte più grandi di quelli attuali.

Hard disk - HAMR

Attualmente i piatti di un disco raggiungono una densità di dati di 744 Gbit per pollice quadrato; tale valore salirà a 1800 Gbit per pollice quadrato nel 2016, permettendo di avere dischi da 3,5 pollici per computer desktop di dimensioni di 60 TB e dischi da 2,5 pollici per computer portatili da oltre 20 TB.

L’incremento avverrà gradualmente e sta cominciando già da quest’anno. Basti pensare che Seagate nel mese di settembre 2011 ha presentato un disco con tecnologia HAMR da 4 TB composto da 5 piatti, ognuno con una capacità di oltre 1 TB.

Già dal prossimo anno i dischi raddoppieranno le dimensioni attuali e si raggiungerà una densità di circa 900 Gbit per pollice quadrato.

Per chi ama avere a disposizione molto spazio per i propri dati ed i propri programmi, giochi, musica, video in alta definizione, è sicuramente una bella notizia. Non ci resta che aspettare e, ovviamente, sperare che i costi non aumentino eccessivamente.

Collegamenti utili