Dopo un lungo periodo in cui sono state svelate poche novità riguardo il prossimo sistema operativo della Microsoft, negli ultimi giorni vi è stato un vasto flusso di informazioni riguardanti interessanti novità che saranno presenti in Windows 8.

Di seguito ne illustreremo 2 in particolare, ossia la rimozione dei fronzoli e trasparenze di Aero a favore di uno stile più semplice e pulito e una rivoluzionaria gestione dei multi-monitor.

Un desktop semplice e pulito senza Aero Glass

Pochi giorni fa Jensen Harris, Direttore del Program Management Windows 8 User Experience team, ha svelato una interessante novità riguardante la UI di Windows 8, ossia la rimozione dell’effetto Aero.

Nel lungo post presente sul blog ufficiale, sono state spiegate le motivazioni che sono alla base di questa scelta. In primo luogo Microsoft con Winodws 8 ha intensione di fare una vasta operazione di pulizia e semplificazione del proprio layout, per cui sono stati rimossi l’effetto vetro, le trasparenze, i contorni sfumati e smussati, ed i gradienti. In questo modo risulterà maggiormente coerente con la grafica dell’interfaccia Metro. Per distinguere le finestre attive da quelle in secondo piano verrà utilizzata una differente saturazione dei colori.

Windows 8 senza Aero

Questa operazione di pulizia è stata intrapresa anche per semplificarne l’utilizzo nei dispositivi senza mouse e tastiera, rendendo quindi evidente l’obiettivo principale di Microsoft, ossia l’interfaccia touch.

Ma la motivazione non è soltanto grafica. Infatti un aspetto molto criticato dell’effetto Aero è sempre stato un carico di lavoro non indifferente per il sistema per gestire qualcosa di nettamente inutile. Un carico che risulterebbe ancor più pesante e superfluo se si considerano le caratteristiche hardware dei dispositivi mobili ai quali è destinato, soprattutto sul piano del risparmio energetico. Anche se non bisogna dimenticare delle interessanti soluzioni riguardanti proprio quest’ultimo campo offerte dall’interfaccia Metro.

Migliore gestione del multi-monitor

Stando ad una ricerca effettuata dalla Microsoft mediante un sistema di telemetria, oltre il 13% degli utenti desktop e poco più del 4% degli utenti notebook ha almeno 2 monitor collegati. Vengono ad esempio utilizzate le classiche combinazioni notebook e monitor secondario fino ad arrivare a configurazioni più complesse con l’utilizzo di 3 o più display tra cui anche alcuni disposti con un diverso orientamento.

Windows 8 - Multi-monitor

Per cui Microsoft ha lavorato anche su questo aspetto ed ha presentato in un articolo del blog alcune interessanti novità che saranno già presenti nella prossima Preview Release.

Il primo aspetto riguarda la personalizzazione del proprio ambiente di lavoro. Sarà infatti possibile impostare lo sfondo ed i temi dei desktop in modi differenti, in particolare sarà disponibile la modalità panoramica che consentirà di estendere l’immagine di sfondo sui vari desktop anche con risoluzioni ed orientamenti differenti.

Windows 8 - Modalità panoramica

Sarà inoltre presente una gestione più flessibile della taskbar. Sarà possibile visualizzarla anche su tutti i display e scegliere se visualizzare i pulsanti di tutte le applicazioni aperte oppure solo quelle attive su quel monitor.

Per quanto riguarda invece il pulsante Start e la Charm Bar (la barra laterale di destra), saranno ora accessibili da tutti i monitor collegati, basterà semplicemente posizionarsi rispettivamente nell’angolo in basso a sinistra oppure sulla desta degli schermi. Inoltre sono state migliorate le dimensioni e le modalità di attivazione degli angoli attivi, in modo tale da garantire la visualizzazione del tasto Start e della Charm Bar solo nelle situazioni in cui tale operazione è richiesta, senza influenzare la navigazione da un monitor all’altro.

Sara quindi possibile avviare un applicazione Metro in un display, mentre su un altro sarà possibile continuare a gestire le applicazioni nella classica modalità desktop.