La caratteristica forse più apprezzata negli smartphone è probabilmente l’autonomia, è proprio per questo motivo che Motorola ha proposto la versione MAXX del Motorola RAZR che con la sua batteria da ben 3300 mAh garantisce un’autonomia senza eguali.

A differenza del RAZR classico che con la sua batteria da 1780 mAh offre un’autonomia di 10 ore in conversazione e 324 ore in standby, la versione MAXX raggiunge invece un’autonomia di 17,6 ore in conversazione e ben 607 ore in standby. L’aumento dell’autonomia ha però influito sul suo peso ed il suo spessore, infatti il peso è passato da 127 a 145 grammi e lo spessore da 7.1 a 8.99 millimetri.

Invece per quanto riguarda le altre caratteristiche hardware, rimangono le stesse del RAZR, ossia un processore TI OMAP 4430 Dual Core da 1,2 GHz, 1 GB di RAM, 16 GB di memoria interna e uno schermo Super AMOLED da 4,3 pollici con risoluzione qHD (960 x 540 pixel). Di seguito la scheda tecnica completa.

Scheda tecnica

Peso
  • 145 g
Dimensioni
  • 68,9 x 130,7 x 8,99 mm
CPU
  • TI OMAP 4430 Dual Core da 1,20 GHz
Memoria RAM
  • 1024 MB
GPU
  • PowerVR SGX 540 – 304 MHz
Memoria interna
  • 16 GB
Espansione memoria
  • Micro SD
Reti supportate
  • 3G, GSM, UMTS, HSDPA (14.4 Mbps), HSUPA (5.76 Mbps)
Connettività
  • Micro USB
  • Micro HDMI
  • Jack audio 3.5 mm
  • Bluetooth 4.0
  • Wi-fi 802.11 b/g/n
  • aGPS
Display
  • Super AMOLED da 4.3 pollici
  • 540×960 pixel
  • Touchscreen capacitivo 10 tocchi
Camera
  • Frontale da 0.92 MP
  • Posteriore da 8 MP con sensore CMOS
  • Autofocus e Flash LED
Sensori
  • Accelerometro
  • Giroscopio
  • Magnetometro
  • Sensore di luminosità
  • Sensore di prossimità
Foto e Video
  • Risoluzione foto: 3264 x 2448 px
  • Registrazione a 1920 x 1080 px @ 30 FPS
Batteria
  • 3300 mAh
  • Durata in standby: 607 ore
  • Durata in conversazione: 17.6 ore
Sistema Operativo
  • Android 2.3.5
Accessori inclusi
  • Caricabatteria
  • Auricolari

Sono inoltre presenti le tecnologie:

  • Azioni Smart, che identificando le proprie routine quotidiane adatta il telefono al proprio stile di vita migliorandone l’autonomia;
  • MotoCast, il servizio cloud della Motorola.

E dispone anche di una crittografia di livello governativo e di applicazioni professionali come GoToMeeting e QuickOffice.

Come avrete potuto notare dalla scheda tecnica, la versione installata di Android risulta alquanto datata, ma è stato ufficialmente dichiarato dalla Motorola l’imminente aggiornamento alla versione Ice Cream Sandwich, ossia la 4.0.

Finalmente questo smartphone Android di fascia alta è disponibile anche in Italia al prezzo di 549 euro, lo stesso prezzo di lancio del RAZR originale che attualmente è disponibile circa 400 euro. Un prezzo in linea con il mercato, ma una maggiorazione di circa 150 euro per una batteria più longeva potrebbe risultare un po’ esagerata.

Collegamenti utili

Immagini