Stando ad alcune voci che ormai circolano da qualche mese, Canonical potrebbe ritornare alle origini proponendo nuovamente una versione di Ubuntu con interfaccia GNOME.

Questa versione del sistema operativo sorgerebbe parallelamente all’attuale release con Unity, dato che in ogni caso Canonical ha intenzione di continuare a portare avanti i propri progetti con Unity.

Ulteriori dettagli

Canonical continuerà il suo sviluppo su Unity, portando avanti i propri progetti che prevedono l’approdo su TV, tablet e smartphone.

Tra l’altro, a partire dalla versione 12.10 di Ubuntu, potrebbe essere implementato Unity 3D al posto dell’attuale Unity 2D; il sistema operativo, comunque, girerà anche su sistemi datati e senza elevate prestazioni grafiche grazie a “Gallium3D llvmpipe”.

Ubuntu - GNOME vs Unity

Comunque, Unity sembra non aver conquistato il cuore dei vecchi utenti Ubuntu, che non hanno particolarmente apprezzato il cambio di interfaccia operato da Canonical già da qualche release.

Potrebbe essere questa una delle motivazioni principali ad aver spinto la società a rimettere in programma, anche se per ora se ne parla solamente, una versione secondaria di Ubuntu con il reintegro di GNOME al posto di Unity.

Alcune anticipazioni riportate da Phoronix, ci mostrano a grandi linee il contenuto di questa distribuzione con Gnome: essa dovrebbe avere GNOME Boxes, Abiword/Gnumeric al posto di LibreOffice, il supporto GNOME Classic, il tema Adwaita e qualche altra modifica rispetto alla versione classica per desktop di Ubuntu.

Non è stato ancora deciso il nome che contraddistinguerà questa versione; si vociferano alcuni nomi, quali GNObuntu, GNOME OS, GNOME Ubuntu, Ubuntu GNOME e UbuGNOME.

Collegamenti utili