Alcuni ricercatori statunitensi con la collaborazione di diversi musei americani, stanno lavorando ad un progetto di realtà aumentata sfruttando semplicemente 3 componenti: un Kinect, un proiettore ed una vasca di sabbia.

Mediante la videocamera 3D del Kinect viene rilevata la superficie della vasca di sabbia, i dati ricevuti vengono poi elaborati ed inviati al proiettore che riproduce una vera e propria mappa topografica rendendo distinguibili le concavità ed i rilievi attraverso le diverse tonalità di colore ed i contorni. Vengono inoltre proiettati anche altri effetti grafici, ad esempio disponendo la mano sulla vasca è possibile simulare la caduta dell’acqua che, interagendo con la superficie della sabbia, consente di creare fiumi e laghi.

Schema del progetto

Video

Dai seguenti video è possibile avere una dimostrazione di tale progetto, che risulta del tutto simile al video di un progetto ceco pubblicato lo scorso inverno.

Immagini

Mentre dalle seguenti immagini è possibile vedere maggiori dettagli sulla strumentazione e la dimostrazione del progetto.

Potenzialità

A differenza del progetto ceco, vengono utilizzate però un minor numero di risorse ed inoltre, grazie alla partecipazione dei musei, sarà possibile trovarli in spazi espositivi, consentendo così il loro utilizzo come strumenti didattici o dimostrativi.

Come è possibile facilmente intuire, tale progetto ha delle grandi potenzialità. Può essere infatti utilizzato ad esempio in videogames come Warhammer o Dungeons&Dragons, rendendoli così decisamente più realistici; oppure in nuovi videogiochi basati appunto sulla interazione dei personaggi con l’ambiente circostante.

Collegamenti utili