Sembra uno dei soliti rumors campati in aria e fatti solo come pubblicità o per attirare un po’ l’attenzione. Eppure potrebbe avere un fondo di verità e, perché no, avverarsi davvero da qui a qualche mese.

Stiamo parlando di vedere Windows Phone su un Samsung Galaxy S III. Per la precisione, potremmo vedere ben 4 dispositivi Samsung con il sistema operativo mobile di Microsoft, due smartphone e due tablet.

2 smartphone e 2 tablet

Samsung Galaxy S III

Questi nuovi dispositivi dovrebbero arrivare entro la fine di quest’anno e probabilmente monteranno già il nuovo Windows 8, che sarà appunto rilasciato fra qualche mese; le indiscrezioni al riguardo provengono da Smarthouse, che ha pubblicato un articolo al riguardo.

I due smartphone saranno molto simili ai già conosciuti Galaxy S III e Galaxy Note. Per quanto riguarda quello simile al Galaxy S III, dovrebbe chiamarsi Focus II.

Il Focus II avrà lo stesso processore del Galaxy S III, nonché lo stesso display ad alta risoluzione da 4,7 pollici e fotocamera posteriore da 12 megapixel.

I due tablet previsti dovrebbero avere una grandezza di 11 e 14 pollici e dovrebbero disporre di tastiera e dock così da poter essere usati anche come ultrabook.

I progetti di Samsung

Sapremo ulteriori dettagli sugli smartphone e sui tablet con Windows Phone nel corso dei prossimi mesi, ma sembra proprio che Samsung voglia gettarsi anche sul settore Windows Phone, dopo aver spopolato nel mercato Android.

Come se non bastasse, l’azienda sta progettando anche eventuali acquisizioni in ambito software per potenziare il proprio background, che è sicuramente ottimale dal punto di vista hardware, ma ha qualche carenza sul comparto software. Inoltre saranno assunti ingegneri software, come ha confermato lo stesso presidente del settore telefonia dell’azienda, JK Shin, in un’intervista al Wall Street Journal.

Se queste indiscrezioni dovessero rivelarsi veritiere, le altre aziende dovranno correre ai ripari per contrastare quello che sembra configurarsi come un parziale monopolio del settore. E, dopo le rivali sul settore Android, con l’ingresso prepotente in Windows Phone, anche Nokia è avvertita.