Valve sta lavorando alla creazione di un client Steam e del Source Engine per il sistema operativo open source quale è Linux. Una notizia simile era già iniziata a circolare nel 2010, ma solo da poco tempo è stato coinvolto personalmente nello sviluppo Gabe Newell, boss di questa software house, che potrebbe significare una probabile uscita già dai prossimi mesi.

Le prove di questo progetto in atto ci vengono fornite da Michael Larabel di Phoronix, infatti, dalle immagini messe in un suo articolo, si può vedere in funzione Left 4 Dead 2 in OpenGL sul sistema operativo Ubuntu 11.10 con driver AMD Catalyst.

Molto probabilmente l’uscita della beta di Steam per Linux disporrà soltanto di Left 4 Dead 2 come unico gioco, ma Valve ha intenzione di realizzare le versioni per Linux anche di altri suoi giochi, così da invogliare altri sviluppatori alla creazione di giochi nativi per tale sistema operativo.

Se tutto ciò accadrà realmente, potrebbe esserci una vera e propria svolta epocale che potrebbe portare i videogiocatori ad usare Linux come piattaforma per giocare. Infatti era proprio a causa dell’assenza dei videogiochi più famosi per i sistemi Linux che li ha mantenuti alla larga da tale sistema operativo.

Le motivazioni che stanno portando Valve ad estendere il suo campo d’azione anche alla piccola nicchia di utenti che usano Linux come sistema operativo non sono solo per far felice un pubblico così ristretto, che sarà dunque destinato a crescere, ma probabilmente è legato a qualche altro progetto al quale stanno lavorando. Staremo a vedere…