La statistica pubblicata qualche giorno fa da ABI Research sembra impietosa nei confronti del sistema operativo mobile di Microsoft.

Solo il 2% dei download di tutte le app effettuati nel 2012 saranno per Windows Phone, mentre l’83% sarà appannaggio di Android di Google e iOS di Apple.

Anche se il numero sembra bassissimo, se fosse reale sarebbe comunque un grande passo avanti per il Marketplace di Windows Phone, dato che significherebbe un raddoppio dell’attuale valore di download, che nel 2011 è stato solo dell’1%.

L’avvio stentato del Marketplace è probabilmente da attribuire all’esiguo numero di dispositivi equipaggiati con Windows Phone; con pochi dispositivi, la community di sviluppatori si mantiene bassa e quindi anche il numero e la qualità delle app ne risente.

Microsoft sembra voler porre rimedio a tutti questi problemi e due passi fondamentali stanno per arrivare.

Un primo è il prossimo rilascio del Nokia Lumia 900 potrebbe attirare molti acquirenti, aumentando il numero di dispositivi equipaggiati con Windows Phone.

Inoltre, un secondo passo riguarda il sistema operativo, dato che è prevista per ottobre il rilascio della nuova versione, conosciuta col nome di Apollo; l’aumento di funzionalità e la concomitanza con Windows 8 potrebbe consentire alla casa di Redmond di fare un bel balzo in avanti.

Collegamenti utili