Ormai nell’era in cui ci troviamo, utilizziamo internet per qualsiasi cosa: condividere pensieri, salvare le foto ed i video dei propri momenti più importanti, comunicare con amici e parenti, praticamente contiene ormai moltissimi dei propri dati personali.

Proprio per questo motivo Google ha deciso di permettere a tutti i propri utenti di scegliere cosa farne dei propri dati personali quando non si avrà più la possibilità di accedervi per un lungo periodo di tempo, ossia quando si passerà a miglior vita ma non solo.

Gestione account inattivo

Nella pagina di configurazione della gestione account inattivo si legge infatti:

Che cosa vuoi fare di foto, email e documenti quando smetti di utilizzare il tuo account? Google ti consente di decidere.
Potresti scegliere di condividere i tuoi dati con un amico o un familiare fidato oppure potresti scegliere di eliminare completamente il tuo account. Sono molte le situazioni che potrebbero impedirti di accedere o di utilizzare il tuo account Google. Qualunque sia il motivo, ti offriamo la possibilità di decidere cosa fare dei tuoi dati.

Con Gestione account inattivo puoi decidere se e quando il tuo account deve essere trattato come inattivo, ciò che accade ai tuoi dati e chi viene informato.

Google: gestione account inattivo

Google: gestione account inattivo

In pratica si tratta di un vero e proprio testamento digitale. Cliccando su Configurazione potrete quindi:

  • Avvisami, indicare un numero di cellulare e indirizzo email alternativo da notificare quando sta per terminare il periodo di timeout;
  • Periodo di timeout, impostare il periodo dopo il quale considerare inattivo il proprio account (3 mesi, 6 mesi, 9 mesi, 1 anno);
  • Invia una notifica ai contatti e condividi i dati, scegliere fino a 10 tra amici e parenti da avvisare quando il proprio account diventerà inattivo, oltre alla possibilità di scegliere se condividere con loro i propri dati;
  • Elimina account se necessario, scegliere se eliminare tutti i propri dati una volta che l’account diventerà inattivo.

Alla fine non dovrete fare altro che cliccare su Attiva, per attivare la Gestione account inattivo.

I dati interessati a questa operazione riguardano tutti i servizi di Google: Google+, Gmail, YouTube, Blogger, Drive, Picasa, Voice, YouTube e tutti gli altri. Effettivamente, come diceva Benjamin Franklin, le uniche cose certe nella vita sono la morte e le tasse, quindi a meno che non venga scoperto il siero della vita eterna conviene scegliere cosa farne dei propri dati dopo la morte.

Collegamenti utili