Stando ad alcuni rumor, Microsoft starebbe al lavoro per risolvere una mancanza del suo Windows Phone 8 che preclude l’utilizzo di alcuni hardware di fascia alta sugli smartphone che lo installano.

In particolare, si tratta del supporto a processori quad-core e ai display full HD.

Ulteriori dettagli

L’indiscrezione proviene da The Verge, che conferma il lavoro dell’azienda di Redmond per risolvere questi due problemi.

Il tutto dovrebbe culminare nell’aggiornamento GDR3 (General Distribution Release 3), in attesa per i prossimi mesi. Sicuramente questo update arriverà prima dell’aggiornamento a Windows Blue per smartphone, che è in programma per il 2014.

Grazie a quest’aggiornamento, sarà possibile per i produttori realizzare smartphone con processori di fascia alta quad-core così come i prodotti Android rivali, nonché allargare gli schermi anche fino a 5 pollici, grazie al supporto alla risoluzione full HD 1080p.

Finora Microsoft aveva dichiarato che i moderni smartphone non avrebbero avuto bisogno di un quad-core per utilizzare Windows Phone 8, per via dell’ottimizzazione del sistema operativo. E, giusto come nota, tale cosa si è rivelata veritiera, dato che confrontando un Nokia Lumia con altri prodotti Android di fascia alta non si nota alcuna differenza nella fruibilità e nell’utilizzo.

Ma, come si suol dire, il mercato la fa da padrone ed anche l’occhio vuole la sua parte; per cui, anche Microsoft deve adattarsi ai desideri dei suoi clienti, i quali chiedono a gran voce hardware sempre più potente, magari per giustificare i costi dei prodotti, anche se magari probabilmente non ce ne sarebbe così bisogno.

Collegamenti utili